mercoledì 12 novembre 2014

Allerta meteo in Piemonte. Situazione fiumi, laghi e previsioni

16 / 11 / 2014
Aggiorniamo questo articolo con l'ultimo bollettino fornito dalla Protezione Civile del Piemonte. La situazione sembra migliorare per quanto riguarda il meteo.

Toce e Sesia verso i limiti massimi nella notte, ma in calo nella mattinata. Il Bormida si sta abbassando, dopo aver allarmato la città di Alessandria durante il sabato. Fiume Po a rischio verso Valenza e Isola S. Antonio.

In leggero calo il livello del Lago Maggiore. Stazionario il Lago d'Orta dopo aver registrato un aumento di 30 centimetri (sabato).

I danni che più preoccupano si sono manifestati nelle province di Alessandria e Biella.

Previsioni lunedì.
Dalla mattina di lunedì ancora peggioramento, con piogge e temporali dalla Liguria al sud del Piemonte. Precipitazioni anche nel nord del Piemonte e neve sui 1500 metri (Appennini) e sui 1200 metri (Alpi). Miglioramenti verso sera, a partire dalle zone meridionali della Regione.

Ecco la pagina: Protezione Civile del Piemonte

12 / 11 / 2014
La nostra regione è interessata in queste ore, e da alcuni giorni, da una persistente perturbazione che ha portato a copiose piogge su gran parte del territorio.

Le maggiori criticità registrate dalla Protezione Civile riguardano l'innalzamento del livello dei corsi d'acqua, con conseguenti esondazioni e allagamenti di alcune aree.

Il fenomeno riguarda sia torrenti, fiumi che laghi, come il Lago Maggiore che in questo momento ha superato i suoi argini, riversando acqua sulle strade adiacenti, nei pressi delle abitazioni.

Sesto Calende (Lombardia), confine con Piemonte - Foto di Barbara Cherubini
Sesto Calende (Lombardia), confine con Piemonte - Foto di Barbara Cherubini
Nelle ultime 12 ore il lago ha subito un aumento del livello d'acqua pari a circa tre centimetri l'ora. Superato il limite di sicurezza ieri sera verso le 11. Ora è a circa 6.30 metri sopra il normale livello.

Sesto Calende (Lombardia), confine con Piemonte - Foto di Barbara Cherubini
Il lago d’Orta si è alzato di 45 centimetri.

Oltrepassati, poi, i limiti di attenzione per i seguenti corsi d'acqua:
Sessera a Pray, Strona a Gravellona, Cervo a Quinto Vercellese, Agogna a Momo, Toce a Candoglia, Sesia a Borgosesia.

Livelli di pericolo per l'Elvo a Carisio, livelli di attenzione per l'Orba a Basaluzzo e a Casal Cermelli. Bormida in crescita.

Anche il Po è sotto osservazione per il suo innalzamento registrato nei pressi di San Sebastiano e a Isola S. Antonio.

Le aree maggiormente colpite sono quelle situate nel nord del Piemonte e lungo l'Appennino Ligure. In particolare in provincia di Verbania (VCO), Vercelli, Biella e Novara (zona settentrionale). Verso sud, invece, alcuni temporali nell'alessandrino, provenienti dal genovese.

A nord del Piemonte sono caduti, nelle ultime 12 ore, 100 millimetri d'acqua (10 centimetri), Verso la zona meridionale, al confine con la Liguria, circa 80 mm. Record di piogge a Piedicavallo, nel biellese, con 115 mm.

In mattinata dovrebbero attenuarsi tutti i fenomeni meteo, che comunque continueranno per l'intera giornata a fasi alterne.

Dall'ultimo bollettino dell'Arpa Piemonte abbiamo estrapolato alcune informazioni riguardanti la situazione attuale e le zone coinvolte dall'allerta.

Livello di criticità 2 ("Moderata") a causa delle piogge che interessano le zone:
  • A Toce (Novara, Verbania)
  • B Chiusella, Cervo, Val Sesia (Biella, Novara, Torino, Vercelli)
  • G Belbo, Bormida (Alessandria, Asti, Cuneo)
  • H Scrivia (Alessandria)
In queste aree si registrano limitate esondazioni di fiumi e laghi.
Livello di criticità 1 (ordinaria) a causa delle piogge per le zone:
  • C Orco, Lanzo, bassa Valsusa, Sangone (Torino)
  • I Pianura Settentrionale (Alessandria, Asti, Biella, Novara, Torino, Vercelli)
Qui si riscontrano allagamenti a livello locale.

In Piemonte si possono verificare nevicate a quota 1800-2000 metri di altitudine (circa 10-20 centimetri).

Previsioni
Diminuzione dell'intensità della perturbazione verso l'Appennino. Ancora piogge invece tra la provincia di Biella e il VCO. Miglioramenti su tutto il Piemonte dal pomeriggio. I livelli d'acqua dei fiumi resteranno ancora sopra le soglie d'attenzione per le prossime 12 ore, soprattutto nel nord della regione. Al sud si dovrebbe registrare invece un calo del livello.
Aumenti di livello per il Po da San Sebastiano (Torino) a Isola S. Antonio (Alessandria) e per il lago Maggiore fino a domattina.
Secondo le previsioni potrebbe superare di 30 centimetri la piena del novembre 2002.

Nessun commento :

Posta un commento